Il progetto Frailbiotrack al XIV Congresso “Brain Aging” dell’Associazione Italiana di Psicogeriatria

Il progetto Frailbiotrack è stato presentato lo scorso dicembre al XIV Congresso “Brain Aging” dell’Associazione Italiana di Psicogeriatria (AIP) a Napoli.

A presentare il progetto è stata la studentessa di dottorato Marta Giannini.

Qui il suo abstract:

Microvescicole ed epigenetica: possibili biomarcatori nella fragilità
Le microvescicole (MVs) sono particelle delle dimensioni dei nanometri rilasciate nei principali biofluidi del nostro corpo come regolatori fisiologici, mediante lestroflessione e la fissione della membrana cellulare. Queste vescicole sono carrier di numerose molecole tra cui proteine, DNA e RNA che possono influire sulla regolazione genica e sullespressione proteica della cellula target.La fragilità è una sindrome geriatrica, caratterizzata dalla riduzione delle riserve funzionali e dalla diminuita resistenza a fattori di stress risultante dal declino cumulativo di sistemi fisiologici multipli che causano vulnerabilità e conseguenze avverse. Diversi meccanismi collegati alla senescenza e allinfiammazione cellulare, sono coinvolti nella fragilità e lidentificazione di possibili biomarcatori risulta fondamentale. Le MVs rappresentano una fonte promettente di biomarcatori considerando il loro ruolo fondamentale nella comunicazione intercellulare.